Edizione 2008

Il vero viaggio di scoperta
non consiste nel cercare nuovi orizzonti,
ma nell'avere occhi nuovi

omaggio a Marcel Proust
Edizione 2009 Edizione 2007
Edizione 2008

Marcel Proust

L'edizione di quest'anno esalta il caffè come luogo di incontro e quindi uno spazio narrativo eccellente, da cui si dipanano le storie, si costruiscono dialoghi esilaranti, si rappresenta la vita e i suoi drammi, come in Caffè Luigi .

L'aroma di questa bevanda sembra attraversare il tempo e lo spazio e annodare, pur nella diversità della narrazione, i racconti raccolti. Il caffè scuro e denso e il latte, così diverso, fresco e puro, divengono metaforicamente i poli opposti di due esistenze che si attraggono e si respingono: quelle di due sorelle in Filastrocca del caffè.

Il caffè può significare anche il linguaggio silenzioso, il punto di contatto in un'umanità bestiale, resa più efferata, dalla guerra in Mara del caffè; ma è anche "Il vino del diavolo" che permette a Onorio di crescere attraverso un percorso di iniziazione, portando a compimento il capolavoro di frate Albino, nell'omonimo racconto di Carla Maroni.

Vincitori

Filastrocca del caffèRoberta Lepri

Mara del caffèMariola Di Dio

Il vino del diavoloCarla Moroni

giuria

Presidente:
Massimo Onofri (critico letterario)

Giurati:
Gianni Bonina (critico letterario); Laura Bosio (scrittrice); Antonella Cilento (scrittrice); Salvatore Ferlita (critico letterario).

fotogallery
edizioni e antologie
rassegna stampa 2013 - rassegna stampa 2014